Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Il 13 dicembre serata speciale a Napoli

Serata speciale mercoledì 13 dicembre a Le Stanze, noto e prestigioso locale a Napoli, zona Posillipo, dove si possono gustare piatti prelibati ascoltando ottima musica. L’Arturo Caccavale Trio inaugurerà le jam session di musica jazz, soul e funky, che saranno l’attrazione principale di tutti i mercoledì da dicembre sino all’estate prossima. Si comincia con tre artisti speciali: Arturo Caccavale, voce e tromba, Raffaele Ranieri, hammond e Domenico Iavazzo alla batteria.

Caccavale, Sorrentino di nascita, tra l'altro coproduttore di queste serate a Le Stanze, di cui direttore artistico è Bruno del Grosso, ha avuto collaborazioni con artisti del panorama Pop/Rock/Folk/Jazz/Funky, del calibro di Tosca, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Joe Amoruso, Franco del Prete, Enzo Gragnaniello e tanti altri. Al gruppo di Caccavale seguiranno serate con altri artisti quali Walter Ricci, Enzo Anastasio, Max Rapicano, Federico Luongo, Gianni Guarracino, Leo D'Angelo, Andrea Carboni e tanti altri protagonisti del panorama musicale partenopeo.

A deliziare gli ospiti la cucina dello chef Daniele Unione, già vincitore del format Cuochi d'Italia 2021, protagonista nei periodi natalizi col suo specialissimo panettone artigianale J'Adore, ma anche tanto altro. Una cucina di qualità di spirito partenopeo che si abbina perfettamente alla magica atmosfera de Le Stanze a Posillipo. I piatti più gettonati: pasta alle 3 patate, classica pasta e patate e provola con tre tipi di patate, quella classica, quella americana dolce e quella viola di Avezzano, oppure gli antipasti come il carciofo babà, ovvero l'ortaggio ripieno di una fonduta composta da una crema di carciofi e piselli, o baccalà e bufala, e ancora la polpettina in costiera alla crema di limone e infine la classica genovese o lo scrigno, ovvero ravioloni con gamberi.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

© 2022 LuMagazine All Rights Reserved. Designed By Swebdesign
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.